VOLVO V70 D2 POLAR

L’ESTATE STA FINENDO…

#Teaser 1 

Un mese di viaggio con Polar. Sinonimo di vantaggio perché alla tradizionale qualità e sicurezza Volvo abbina un prezzo di acquisto vantaggioso. Un costo contenuto per la essenzialità degli equipaggiamenti. Che non vuol dire una Volvo spoglia o senza accessori. Vuol dire che a bordo c’è tutto quello che serve. Accessori per il confort e per la sicurezza della dinamica di marcia. A questi vantaggi, nel caso specifico della V70 in prova, si aggiunge un altro punto di eccellenza. Il motore. E’ il D2 che, tradotto, significa avere nel cofano un quattro cilindri a gasolio con centoquindici cavalli di potenza. Piccolo di cilindrata ma un grande motore. Si potrebbe, scrivo si potrebbe, essere indotti a pensare che il motore D2 sia sotto dimensionato per la grande V70. Ed invece il D2 è una sorpresa. Un grande sorpresa perché abbina i vantaggi della cilindrata contenuta e quelli di consumi davvero esigui ad una dinamica di marcia di assoluto rilievo. Certo la V70 con il D5 corre, ma questa è una ovvietà. Dopo 1 mese di guida reputo questa automobile un acquisto davvero intelligente. Considerando l’aria pesante che circola sul nostro paese e i venti di tempesta all’orizzonte, comprare un’automobile che abbia costi di acquisto, gestione e manutenzione contenuti ma offra grande abitabilità, ottime doti di prestazioni, la sicurezza di Volvo, sia un acquisto da valutare attentamente. Per dirla parafrasando un “gentleman”: con poco ti compri tanta lamiera. Il prezzo sotto i trentamila euro, per la Polar (nella immagine una SuperPolar, che costa un pochino di più) è davvero un argomento tanto convincente.
(da drivelifemagazine.tumblr.com)

VOLVO V70 D2 POLAR
VOLVO V70 D2 POLAR

Leggi il test drive della Volvo V70 D2 Polar su Drivelife.it

Galleria in alta definizione, necessaria linea “fibra”

 

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on RedditFlattr the authorShare on StumbleUponShare on LinkedInDigg thisBuffer this pagePrint this page