IO E LA VOLVO

VOLVO XC60 modello 2011 / 2012
VOLVO XC60 modello 2011 / 2012

VOLVO XC60 D4

Quanti articoli avrò scritto
in trentacinque anni di lavoro
per raccontare l’esperienza di guida
al volante di una Volvo?
Non lo so, tanti.
Spero di non aver annoiato nessuno
come non mi sono mai annoiato io guidando una Volvo.

E’ un fatto strano. In tutti questi anni non ho guidato solo le Volvo, ho guidato tante automobili e, per fortuna, molte meno macchine. Per fortuna per me. Le mie preferite sono le premium, neanche a dirlo! Mi piacciono tutti e quattro i marchi premium, ora qui scritti in ordine alfabetico per non far torto a qualcuno. Audi, BMW, Mercedes, Volvo. Esprimo, ora, la preferenza che rispetta, in qualche modo l’ordine alfabetico con la variante che l’ultima è per me la prima, quindi poi c’è Audi, BMW e Mercedes. Una classifica di semplice gradimento ed appagamento alla guida di una e dell’altra. A questa classifica poi aggiungo un’altra marca, Subaru. Poi, in ordine sparso, e variabile in funzione di un modello o di un altro, tutto il resto del mondo automotive. Peugeot, Citroen, Toyota, Opel, Chevrolet, Land Rover, Nissan, Ford, Fiat, Maserati, Porsche…
 
Però come mi sento l’automobile “cucita su misura” per il mio modo di essere, di guidare, quando sono al volante di una Volvo non accade con altre automobili. Non so quale sia il motivo, è come se ci fosse un DNA comune con quell’azienda svedese. Fatto di stile, rigore, affidabilità, sincerità, forza, potenza, identità di pensieri, insomma qualcosa che lega con radici profonde la mia vita al volante con quel modello, o quell’altro di Goteborg. Certo, con alcuni modelli di più, con altri si rientra nella normalità del rapporto “io e l’auto”, se di normalità di rapporto si può parlare e scrivere commentando un’automobile.
 
Per esempio l’automobile per eccellenza – secondo me, eh, scrivo “secondo me” – è la Cross Country con il motore cinque cilindri. Uno status, un’eleganza, una sicurezza ed una “dinamica di marcia” (come ho scritto un’infinità di volte) che non ha pari. Neanche all’interno della gamma Volvo. L’unica che le si avvicina è la XC60. Quella che inizio a guidare, ancora una volta, da domani. Una XC60 D4. Il colore lo vedremo nelle foto. (luca romano)
 

VOLVO XC60 modello 2011 / 2012
VOLVO XC60 modello 2011 / 2012

 
Credit
Tutte le fotografie e le clip ©lucaromanopix
Vietata la riproduzione e la diffusione su e con qualsiasi mezzo e/o social network senza il consenso scritto dell’autore. Le fotografie sono file con firma digitale. Le fotografie sono protette secondo le norme vigenti in Italia del diritto d’autore.
 

Once Ansel Adams said:
“The single most important component of a camera is the twelve inches behind it”.

 
 
lucaromanopix è online
 
http://car.18×24.it
http://portfolio.18×24.it
http://lucastories.18×24.it
http://www.18×24.it
https://www.flickr.com/photos/128438872@N04/albums/with/72157655975371176
http://mrlukkor.500px.com/

Share on Google+Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on FacebookPin on PinterestShare on RedditFlattr the authorShare on StumbleUponShare on LinkedInDigg thisBuffer this pagePrint this page