SEAT ATECA

 

Cosa resta
di quella notte?

 

…anche il ricordo della antipatia della pattuglia della Guardia Civil che nonostante l’autorizzazione per scattare le foto, ma non a quell’ora (le 3 e 40 di notte) mi ha appioppato una multa da ricordare. Non solo per l’importo ma anche per la situazione e la cieca, ottusa, inflessibilità di uno dei due dell’equipaggio. Tutt’altra cosa rispetto alla cortesia della pattuglia che un’ora prima mi aveva chiesto cosa facessi a quell’ora sotto il W12… Qui sopra, nella intestazione, la foto “criminale”

 
(lr) – Il ricordo di essere stato sveglio per tante ore in buona compagnia. Di aver incontrato persone “extra-settore” che, dopo l’iniziale distanza dovuta alla non conoscenza, mi hanno accolto con simpatia. Non c’è il ricordo di stanchezza perché Ateca mi ha accompagnato e cullato durante tutte quelle ore al volante. Ha reso più semplice il mio lavoro.

Ricordo l’ansia da prestazione (ah ah ah), ricordo l’insoddisfazione alle sei e mezza del mattino di sabato quando ho girato l’interruttore della mia Nikon. Ricordo bene. Mi piaceva un solo scatto. Su tutto il resto avevo dubbi, perplessità, angoscia di non aver fatto quello che volevo, di non essere stato capace di cogliere quell’attimo che, poi, si può definire (dagli altri) una bella fotografia. Il tormento della creatività. Avrei voluto rimanere a Barcellona con Ateca almeno una settimana per girare e curiosare senza limiti di tempo e di sosta (eh eh eh !!!) alla ricerca di quella perfezione che scatta ogni volta che ho un volante ed una macchina fotografica tra le mani.
Con il passare dei giorni e con lo schermo del iMac sempre acceso sfogliando uno ad uno i settecento scatti (scatti NON fotografie) mi sono tranquillizzato ed ho iniziato a lavorare.
Qui la prima selezione.

SEAT ATECA SET LR 5 – Barcellona, media test drive


 
 

SEAT ATECA SET LR 3 – Barcellona, media test drive


 

Credit

Tutte le fotografie e le clip ©lucaromanopix

Vietata la riproduzione e la diffusione su e con qualsiasi mezzo e/o social network senza il consenso scritto dell’autore. Le fotografie sono file con firma digitale. Le fotografie sono protette secondo le norme vigenti in Italia del diritto d’autore.
 

Once Ansel Adams said:

“The single most important component of a camera is the twelve inches behind it”.

 

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on RedditFlattr the authorShare on StumbleUponShare on LinkedInDigg thisBuffer this pagePrint this page